Il bocconotto montoriese
“Il Bocconotto Montoriese”
Montorio al Vomano – (TE) Maggio 2015

Due giorni di festa, mostra-mercato, show cooking, laboratori d'impasto, spettacoli e degustazioni guidate con il dolce gioiello della cucina montoriese

Montorio al Vomano ha ospitato la due-giorni dedicata al gioiello della sua rinomata tradizione dolciaria: il bocconotto. Convegni, prove d'autore, show cooking tematici, laboratori di impasto, gare tra pasticceri, degustazioni guidate, mostra-mercato e spettacoli di musica e teatro hanno animato l’evento “Il Bocconotto Montoriese”, organizzato dal Comune di Montorio in partenariato con il Gal Leader Teramano e l'Associazione culturale “Il Chiostro”.

Una kermesse tutta incentrata sul prodotto principe della pasticceria locale, il dolce delle occasioni preparato secondo la ricetta custodita gelosamente dalle cuoche montoriesi, assunta ad emblema dell'identità di un territorio e dell'eccellenza delle sue materie prime: olio extravergine d'oliva, uva e farine.

L’obiettivo che i partner della Manifestazione si erano prefissati era anche promuovere, con la tipicità del prodotto, la definizione di un apposito disciplinare, che ne certificasse la qualità prodotto e a tutela degli ingredienti della ricetta originale. L’evento è stato finanziato nell’ambito del progetto di cooperazione internazionale “Vie e civiltà della Transumanza”, finalizzato al riconoscimento dei tratturi come patrimonio immateriale Unesco e, quindi, a farne percorsi di rilancio e valorizzazione del territorio. Nelle intenzioni del Gal, oltre all’opera di valorizzazione delle produzioni tipiche locali, anche l’istituzione di un presidio slow food dedicato. Capofila dell’evento l’Associazione “Il Chiostro” intorno alla quale si sono riuniti per la promozione del dolce tipico montoriese anche i vari produttori locali.

L’apertura, è stata affidata al Convegno“I sapori del Parco: dalle tradizioni dei pastori all'arte dei pasticceri montoriesi”, presso la Sala Polifunzionale degli Zoccolanti.
Nei locali del Chiostro degli Zoccolanti, con 28 scatti fotografici a cura di Roberta Censorii che documentano un territorio ricco di gusto e tipicità.
In piazza Orsini, è seguita, alla presenza delle autorità e di un nutrito pubblico, l'inaugurazione della Mostra-mercato del Bocconotto Montoriese. Alle ore 16, nel Chiostro degli Zoccolanti, buon riscontro di presenze registrato anche dal Laboratorio di impasto del bocconotto “Le mani in pasta”. Qui, basandosi rigorosamente sulla ricetta della tradizione, sono state le abili cuoche del posto, con il supporto di pasticceri professionisti, ad insegnare agli alunni delle scuole medie ed elementari le diverse fasi della preparazione del dolce gioiello della cucina locale.

A seguire si è svolta “Dagli stampini alla tavola”, una dimostrazione pratica condotta dall'artigiano montoriese Piero Di Francesco su come si realizzano gli stampini di latta per la cottura dei bocconotti.

Sempre il Chiostro degli Zoccolanti, alle 17.30, è stata la cornice del partecipato Bocconotto Show: prove d'autore e show cooking tematici con la romagnola Sonia Balacchi, campionessa mondiale di pasticceria, che ha fornito la sua interpretazione del dolce della tradizione. Alle 18, in piazza Orsini, si è svolta l’esibizione della scuola di ballo “Space Jam” diretta dalla Maestra Stefania Salvi. Alle ore 19, nel Chiostro degli Zoccolanti, “Bocconotto&Friends”: degustazioni guidate di bocconotti in abbinamento a vino cotto e liquori tradizionali locali proposti dai produttori del territorio. A condurre le degustazioni il giornalista enogastronomico Antonio Paolini. Alle ore 21, la prima giornata del “Bocconotto Montoriese” si è conclusa con lo spettacolo in piazza della “Tequila & Montepulciano Band”.

La giornata di domenica 24 maggio, invece è inziaita di buonora, intorno alle 9, in piazza Orsini, con la sostanziosa “colazione del Pastore” a cura del Gal, a base di pane, olio e prodotti tipici locali.
Alle 9.30 si è svolta sul fiume Vomano l'escursione “A casa di Ercole”, una visita guidata al Tempio di Ercole. Alle ore 11 nel Chiostro degli Zoccolanti si è tenuta la seconda, partecipata sessione della dimostrazione “Dagli stampini alla tavola”. Alle 11.45 ancora prove d'autore e show cooking nel Chiostro con il “Bocconotto Show”, che ha visto questa volta la partecipazione del pasticcere di fama internazionale Marco Rinella, erede di una dinastia di pasticceri, titolare e creativo della rinomata pasticceria romana “Cristalli di zucchero”.

Alle 16.30, sempre nel Chiostro, si è tenuta la nuova sessione dei laboratori di impasto, mentre alle ore 18 si è svolta l’avvincente sfida “La prova del bocconotto”: una gara tra pasticceri dilettanti che si sono esibiti nella produzione del miglior bocconotto, decretato da una Giuria di pasticceri professionisti, ospiti d'onore, rappresentanti istituzionali e gastronomi. Ad aggiudicarsi “La prova del Bocconotto” è stata è stata la giovane Francesca Abate, premiata dal presidente del Gal, Carlo Matone, dal critico enogastronomico, Antonio Paolini, e dal presidente dell’Associazione “Il Chiostro”, Maurizio Di Giosia. Ad aggiudicarsi il premio della critica è stata Concettina Barnabei. La giuria era, inoltre, composta da pasticceri locali dei panifici “Arcaini” e “Fratelli Ponziani”, pasta all’uovo “La sfoglia d’oro” e “Nonna Olga”, panificio “Panetta Romeo”, “Pasticceria del corso”, “Pasticceria Lucia”.
Alle ore 19, sempre con un’ottima partecipazione di pubblico, si sono ripetute le degustazioni guidate su prenotazione di “Bocconotto&Friends”. Ogni sessione ha previsto la partecipazione del numero massimo di posti disponibili (n. 50).
Alle 21, in piazza Orsini, spettacolo teatrale conclusivo dal titolo “Nà vodde corre lu lebbre, nà vodde corre lu cacciatore” a cura della Compagnia Teatrale Atriana.

La due giorni, inoltre, è stata allietata dalle esibizioni itineranti dei gruppi folkloristico “Chill che sone e cande” e “Hard Folk Sant'Atto” con canti della tradizione popolare abruzzese.
Sabato e domenica per i visitatori si è svolto il “Bocconotto Defilè”, con possibilità di pranzare (nella giornata di domenica) e cenare (sia sabato che domenica) presso i ristoranti montoriesi aderenti all'Associazione “Montorio nel Gusto”, che hanno proposto per l’occasione menù tematici in abbinamento al bocconotto montoriese classico e alle sue varianti come dessert.

NOTE: Nel complesso si evidenzia un’ottima riuscita della manifestazione, nonostante le condizioni meteorologiche caratterizzate da forte instabilità, grazie alla previsione di spazi coperti: tensostrutture allestite in piazza Orsini e l’organizzazione di degustazioni, laboratori, show cooking all’interno del Chiostro degli Zoccolanti.
Le degustazioni dell’evento “Bocconotto&Friends”, sia nella giornata di sabato che di domenica, hanno visto la partecipazione del num. Massimo di partecipanti: 50 per sessione, accreditati sulla base delle prenotazioni gestite dal gruppo di lavoro Gal ed effettuate tramite mail a galvillage@gmail.com.
Molto partecipati anche i Laboratori dove i più piccoli hanno avuto modo di sperimentare le varie fasi della preparazione del bocconotto montoriese guidati dalle abili mani delle nonne, delle zie e delle cuoche locali.

Info&Prenotazioni: Web: www.comune.montorio.te.it; Facebook: BocconottoMontoriese, tel. 347.0182602. Per le degustazioni “Bocconotto&Friends” è stata prevista la prenotazione obbligatoria tramite mail a galvillage@gmail.com (massimo 50 partecipanti per sessione).