Campli Cibo Nostrum
“Campli Cibo Nostrum”: nella città farnese una piccola Expo su filiera corta e sana alimentazione
Campli (TE) - Giugno 2015

La città di Campli ha ospitato con l’organizzazione del Comune in collaborazione con il Gal Leader Teramano “Campli Cibo Nostrum”: una due giorni pensata come una piccola Expo per approfondire il tema della sana alimentazione e dei prodotti a chilometro zero attraverso convegni tematici, degustazioni di specialità locali, cooking show in piazza per celebrare un piatto tipico (le Fregnacce camplesi), mostre e spettacoli.

Un evento che ha animato il territorio farnese con varie iniziative con l’obiettivo dichiarato di riscoprire, attraverso il cibo e i sapori di una volta, l’identità di un territorio che ha tanto da offrire dal punto di vista culturale, storico, gastronomico e paesaggistico e nel corso del 2015 ha avviato un’intensa azione promozionale, con la partecipazione ad Expo Milano 2015. Il Gal ha sostenuto la manifestazione per supportare la creazione di un’offerta turistica integrata dell’entroterra teramano e lo sviluppo delle aree interne.
Lo chef Davide Cordoni, che ha mostrato in un video le fasi di preparazione di una sua ricetta a base di materie prime a chilometro zero, il prof. Roberto Ricci, che ha tracciato un excursus tra storia, cultura e gastronomia locale, la food blogger di “Senza è buono” Letizia Terra, che ha parlato di patologie quali celiachia e intolleranze alimentari e dispensato alle aziende agroalimentari locali alcuni consigli per rafforzare la propria presenza nel mondo dell’e-commerce e promuovere al meglio i propri prodotti in Rete.
In piazza San Francesco è stata allestita l’esposizione di Auto d’epoca, un’occasione per ammirare rari gioielli su quattro ruote, organizzata in collaborazione con l'associazione CAST, Club Automoto Storiche Teramo.
In piazza Vittorio Emanuele, è stata la volta della sezione dedicata allo sport con "Mens sana in corpore sano...senza rinunciare ai piccoli piaceri della tavola" e l’esibizione di spinning a cura Palestra Interamnia Teramo .

Show Cooking. In piazza Vittorio Emanuele si è svolto l’evento clou della Manifestazione “Campli Cibo Nostrum”: il cooking show/gara tra cuochi non professionisti “Le Fregnacce come na vodd…o quasi”. Una trentina di cuochi non professionisti provenienti dalle diverse frazioni del territorio camplese – Campli, Piancarani, Floriano, Traversa, Campovalano – hanno animato un’avvincente sfida culinaria, proponendo la loro versione, il più possibile rispondente alla ricetta della tradizione, di un piatto tipico della gastronomia camplese: le “Fregnacce”. Il gustoso e nutriente piatto povero, di origine contadina, doveva essere preparato dagli sfidanti rigorosamente secondo la ricetta tradizionale, con impasto di farina, acqua e uova fresche, mentre poteva essere personalizzato a piacere nell’abbinamento alle eccellenti materie prima del territorio, quali carni di prima scelta, passata di pomodoro fatta in casa, formaggio pecorino, tartufi di Campovalano.

La prima giornata si è conclusa con il Concerto Jazz in piazza San Francesco a cura dell’Associazione CART.

Il giorno seguente si è tenuto il Mercato Contadino con esposizione e vendita di prodotti rigorosamente a chilometro zero.

Si è svolta un attività di educazione alimentare per bambini con "Mangia sano mangia nostrano... e vai lontano", il Gioco dell’oca grande come una piazza, svoltosi in piazza Vittorio Emanuele. Per l’occasione a tutti i bambini partecipanti è stata consegnata in omaggio una maglietta e dei segnalibro personalizzati con la mascotte della manifestazione, “Kilometrino Zero”.
Con "Te la do io la fregnaccia!" è stato proposto un apprezzato assaggio di “Fregnacce” camplesi per tutti (degustazioni gratuite). Inoltre, sotto i portici di piazza Vittorio è stato allestito un vero e proprio percorso a km zero dei “profumi camplesi”, con degustazioni dei migliori prodotti tipici locali: porchetta, arrosticini, formaggi, frittelle ecc.