Atri a tavola
ATRI A TAVOLA – ATRI (TE)

La XIII edizione di Atri a Tavola, manifestazione organizzata dal Comune di Atri grazie alla collaborazione dell'associazione Promoeventi e il contributo del Gal Leader Teramano, si è chiusa con un'importante iniziativa per il futuro della manifestazione ducale.
Sul palco di Piazza Duomo, è stato presentato il protocollo d'intesa tra i Comuni di Atri e di Roseto, per una nuova collaborazione tra la kermesse enogastronomica ducale “Atri a Tavola” e la Mostra dei Vini d'Abruzzo di Montepagano “Borgo Di Vino”, volta al potenziamento delle due manifestazioni attraverso scambi culturali e la valorizzazione delle esperienze fatte.
Ma per “Atri a Tavola”, è stata anche occasione per festeggiare in piazza, con il suo pubblico, il prestigioso patrocinio di Expo Milano 2015. La Città di Atri è stata, infatti, ospite dell'esposizione milanese insieme ai suoi alunni, vincitori di un concorso nazionale bandito dal MIUR con un progetto rivolto alla valorizzazione della Gallina Nera atriana, la protagonista dell'edizione 2015 della manifestazione atriana.
Gli alunni e gli insegnanti dell'Istituto Comprensivo di Atri hanno riproposto in Piazza Martella il lavoro svolto nel corso dell'anno scolastico e grazie al quale hanno vinto il concorso “La scuola per Expo 2015”.
Inoltre molto successo hanno riscosso la mostra fotografica nell'Auditorium Sant'Agostino e l'iniziativa del Photobox che ha immortalato i protagonisti della serata.
La manifestazione ha avuto come momento clou il Cooking Show dello chef stellato Davide Pezzuto, in Piazza Duomo, che ha proposto una personale rivisitazione in chiave gourmet dell'uovo della gallina nera atriana.
Ma i veri protagonisti della manifestazione sono stati gli espositori dei prodotti tipici locali che hanno dato vita alla “Via del gusto”, con la presentazione, la degustazione e la vendita delle loro specialità. Dalle varietà di formaggi di varie stagionature e di diversa provenienza come il pecorino di Atri, caciotte e caciocavalli ai numerosi tipi di salumi, tra cui la ventricina, dal pregiato olio extravergine di oliva alla ricca selezione di vini autoctoni tra cui il Montepulciano e il Trebbiano d’Abruzzo. Oppure prodotti di grande pregio come i tartufi, lo zafferano di Navelli e l’aglio rosso di Sulmona, la pasta artigianale trafilata in bronzo ottenuta con un particolare impasto creato, con le migliori acque del Parco Nazionale della Majella, svariati tipi di miele. Ampio spazio anche alla produzione dolciaria, con i famosi confetti di Sulmona e alcuni tipici della città ducale come il Panducale e la rinomata liquirizia.
La prestigiosa kermesse enogastronomica patrocinata da Expo Milano 2015, ha avuto Ospite d'onore, sul palcoscenico del Teatro Comunale lo Chef Gianfranco Vissani, maestro indiscusso della cucina italiana che, ina location prestigiosa ha dato vita ad un vero e proprio spettacolo, con un Cooking Show elegante e raffinato dove gli artisti del fornello possono ritrovare un pubblico attento ed esigente.
La manifestazione è proseguita con un programma dedicato interamente alla cucina senza glutine, con la partecipazione della chef Simona Ranieri, da anni impegnata nei migliori ristoranti londinesi, che ha presentato un Cooking show con prodotti senza glutine. Grazie alla presenza di una madrina d'eccezione, l'attrice Gaia De Laurentiis, testimonial dell'associazione italiana celiachia, c'è stata anche una tavola rotonda dal titolo “Ai sapori della tradizione togliamo solo il glutine”.

ATRI A TAVOLA – ATRI 12 E 13 LUGLIO 2015

Il primo appuntamento con la XIII edizione di Atri a Tavola, la manifestazione organizzata dal Comune di Atri grazie alla collaborazione dell'associazione Promoeventi e il contributo del Gal Leader Teramano, si è chiusa con un'importante iniziativa per il futuro della manifestazione ducale. Nella serata di lunedì 13 luglio, sul palco di Piazza Duomo, è stato presentato il protocollo d'intesa tra i Comuni di Atri e di Roseto, per una nuova collaborazione tra la kermesse enogastronomica ducale “Atri a Tavola” e la Mostra dei Vini d'Abruzzo di Montepagano “Borgo DiVino”, volta al potenziamento delle due manifestazioni attraverso scambi culturali e la valorizzazione delle esperienze fatte.
Ma per “Atri a Tavola”, la serata del 12 luglio è stata anche occasione per festeggiare in piazza, con il suo pubblico, il prestigioso patrocinio di Expo Milano 2015. La Città di Atri è stata, infatti, ospite dell'esposizione milanese insieme ai suoi alunni, vincitori di un concorso nazionale bandito dal MIUR con un progetto rivolto alla valorizzazione della Gallina Nera atriana, la protagonista dell'edizione 2015 della manifestazione atriana.
Gli alunni e gli insegnanti dell'Istituto Comprensivo di Atri hanno riproposto in Piazza Martella il lavoro svolto nel corso dell'anno scolastico e grazie al quale hanno vinto il concorso “La scuola per Expo 2015”. Sul palco di Piazza Duomo è salita anche la referente del MIUR per Expo 2015, la professoressa Gabriella Liberatore. Intorno alle ore 22.30 la presentatrice Evelina Frisa si è collegata in diretta audio-video con Milano dalla quale è intervenuta Patrizia Galeazzo, project manager di “Vivaio scuole” per Padiglione Italia - Expo 2015.
Inoltre molto successo hanno riscosso la mostra fotografica nell'Auditorium Sant'Agostino e l'iniziativa del Photobox che ha immortalato i protagonisti della serata.
Nella serata del 13, invece, la manifestazione ha avuto come momento clou il Cooking Show dello chef stellato Davide Pezzuto, in Piazza Duomo, che ha proposto una personale rivisitazione in chiave gourmet dell'uovo della gallina nera atriana.
Ma i veri protagonisti della manifestazione sono stati gli espositori dei prodotti tipici locali che hanno dato vita alla “Via del gusto”, con la presentazione, la degustazione e la vendita delle loro specialità. Dalle varietà di formaggi di varie stagionature e di diversa provenienza come il pecorino di Atri, caciotte e caciocavalli ai numerosi tipi di salumi, tra cui la ventricina, dal pregiato olio extravergine di oliva alla ricca selezione di vini autoctoni tra cui il Montepulciano e il Trebbiano d’Abruzzo. Oppure prodotti di grande pregio come i tartufi, lo zafferano di Navelli e l’aglio rosso di Sulmona, la pasta artigianale trafilata in bronzo ottenuta con un particolare impasto creato, con le migliori acque del Parco Nazionale della Majella, svariati tipi di miele. Ampio spazio anche alla produzione dolciaria, con i famosi confetti di Sulmona e alcuni tipici della città ducale come il Panducale e la rinomata liquirizia.