A tavola con i briganti
“A Tavola con Briganti e Assediati”
Civitella del Tronto (TE) – 1, 2 e 4 agosto 2015

L’evento “A Tavola con Briganti e Assediati" si è svolto nel cuore del borgo più bello d'Abruzzo 2015. A Civitella del Tronto, il Gal Leader Teramano ha supportato il progetto della Pro loco di Civitella, in sinergia con l’Amministrazione comunale, per dare vita ad un evento di valorizzazione della storia, della cultura e della gastronomia del territorio di rilevanza nazionale.
La manifestazione composita, “A Tavola con Briganti e Assediati” ha previsto, l’apertura di una riflessione ad ampio raggio sul tema della tutela dell’agroalimentare italiano dalla contraffazione alimentare con il Convegno “L’Oro del Made in Italy”, nel suggestivo scenario della Fortezza.
Nella centralissima Piazza Filippi Pepe, si è svolto l’apprezzato Laboratorio di cucina d’autore su "Cereali, legumi, pane, avanzi & C. e l'arte del riuso", con degustazioni.
Infine, grande evento congiunto promosso da “La Repubblica” insieme al Gal Leader Teramano con la presentazione della Guida Ristoranti d’Abruzzo 2015-2016 di Repubblica, ospitata per la prima volta nella provincia teramana, nel suggestivo scenario della Fortezza Borbonica.

L’evento “A tavola con Briganti e Assediati” è stato finalizzato, in particolare, a rievocare due momenti cruciali nella storia di Civitella del Tronto: il brigantaggio? e l'assedio delle truppe piemontesi alla Fortezza. Filo conduttore dell'evento, in sintonia con il tema di ?Expo 2015, è stato naturalmente il cibo, ai tempi dell'autosufficienza e dell'ottimizzazione delle risorse, che è diventato occasione di riscoperta di una cucina tesa a valorizzare al meglio e senza sprechi identità e tipicità del territorio.

Questo il menù della serata:
- I sapori e saperi di una panzanella (Chef Sabatino Lattanzi – Zunica 1880)
- Insalatina di pollo su gelèe di porri e orzo perlato (Chef Peppino Tinari – Villa Maiella)
- Il risotto “Vialone nano Zacché” alla pizzaiola (Chef Sabatino Lattanzi – Zunica 1880)
- Controfiletto di Vitellone Razza Marchigiana Igp, riduzione di gingerino e purè di pastinaca (Chef Mattia Spadone – La Bandiera);
- Charlotte ai funghi di bosco (Chef/pasticcere Filippo Di Clemente “Gran Noblesse”)

Nel corso dell’evento si è svolta, la premiazione di 17 aziende vitivinicole abruzzesi con assegnazione delle relative stelle. Le aziende premiate sono state per le migliori etichette di Montepuciano d’Abruzzo: Barba (I Vasari 2010), Castorani (Podere Castorani Riserva 2009), Cerulli Spinozzi (Torre Migliori Riserva 2006), Farnese (Colline Teramane Opi riserva 2009), Illuminati (Colline Teramane Pieluni Riserva 2008), La Valentina (Spelt 2009), Masciarelli (Marina Cvetic 2010), Praesidium (Riserva 2009), Tenuta Ulisse (Nativae 2012), Torre dei Beati (Mazzamurello 2009), Valle Reale (San Calisto 2010), Valori (Villa Sant’Angelo 2006), Villa Medoro (Adrano 2010), Monti, l’azienda Cataldi Madonna per il suo Pecorino 2011 e i trebbiani delle cantine Villa Tiberio (Colle della Corte 2012) e Valentini (Trebbiano d’Abruzzo 2008).